Rosarno, spopola su youtube il video dello striscione censurato

14/01/2010

11.00

IMMIGRAZIONE

Fatto sparire nel corteo antirazzista di lunedì perché “è una manifestazione silenziosa”. Il 23 gennaio “No Mafia Day” a Rosarno, il 21 giornata della legalità a Reggio Calabria

Rosarno (Rc) – Sta facendo il giro del web un video su uno striscione contro la mafia dei ragazzi del liceo scientifico di Rosarno censurato durante la manifestazione “antirazzista” di lunedì scorso, organizzata da un comitato di cittadini. “Speriamo di poter dire un giorno: c’era una volta la mafia” erano le parole stampate in azzurro sullo striscione che, testimoniano le immagini su youtube, è stato fatto riavvolgere durante il corteo. Nelle riprese si vedono alcuni uomini di Rosarno apostrofare in malo modo i ragazzi, dicendo che “la mafia, la ‘ndrangheta e la camorra non c’entrano niente”. Si avvicinano anche esponenti del cosiddetto comitato spontaneo di cittadini, protagonista delle rivendicazioni politiche e dell’occupazione del municipio venerdì scorso, mentre in città e nelle campagne scorazzavano bande armate a “caccia dei negri” con taniche di benzina, fucili da caccia e spranghe. “E’ una manifestazione silenziosa, ci deve essere la stessa linea per tutti”, dicono nel video noti esponenti del comitato che ha base presso l’Hotel Vittoria di Rosarno.

La manifestazione, molto partecipata dai rosarnesi, era stata indetta per mostrare all’Italia che la città non è razzista, come protesta alle accuse rivolte dai media e dai politici dopo le violenze e l’esodo di duemila immigrati africani, braccianti agricoli stagionali, in soli tre giorni. Alla fine del corteo, i ragazzi del liceo scientifico mostrano alle telecamere uno striscione con la scritta di colore rosso: “No al razzismo, si all’integrazione”. Una giovane, la stessa che ha letto un breve documento sempre per rifiutare l’etichetta di razzisti, sostiene davanti ai giornalisti che lo striscione sia quello riavvolto a inizio della manifestazione. Ma le immagini provano che non è così.

Intanto si mobilitano i giovani calabresi contro la ‘ndrangheta, dopo i fatti di Rosarno e la bomba alla procura di Reggio Calabria. Dopo una manifestazione dei no global della rete antirazzista di Cosenza, prima annunciata e poi annullata a Rosarno, è in programma un “No mafia day” per il 23 gennaio proprio nella cittadina della Piana di Gioia Tauro. In questo caso, la protesta, che vuole essere nazionale, ha il suo centro virtuale in un gruppo Facebook dallo stesso nome. Il 21 gennaio, in occasione della visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Reggio Calabria, le Consulte Provinciali degli Studenti hanno indetto la Giornata della Legalità “Insieme per non dimenticare”. (rc)

© Copyright Redattore Sociale

Annunci

0 Responses to “Rosarno, spopola su youtube il video dello striscione censurato”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Mail

rightstories@yahoo.it
gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Pagine


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: