Posts Tagged 'Modena City Ramblers'

“MODENA CITY RAMBLERS” PER ROSARNO

MARTEDI 23 FEBBRAIO ORE 20 E 30
SPAZIO DASUD

Reading e sound insieme a Franco D’Aniello

Accompagnamento musicale Gianluca Spirito dei Ned Ludd

Diretta web a partire dalle 20 e 30 sul sito nella sezione live

Spazio daSud – via Gentile da Mogliano 170 – Pigneto Roma
http://www.dasud.itinfo@dasud.it – facebook: daSud onlus – tel. 06. 83603427

Roma: al Pigneto 15 giorni di musica, arte e sport per gli africani di Rosarno

E’ l’iniziativa “Bloody Oranges”, i cui fondi raccolti saranno devoluti agli immigrati ospitati nei centri sociali. Anche le associazioni in campo per dare un sostegno economico per le spese legali

ROMA – Quindici giorni di musica, arte, teatro, sport e performance multiculturali in sostegno ai lavoratori africani fuggiti da Rosarno. E’ l’iniziativa culturale “Bloody Oranges” organizzata da daSud Onlus, associazione calabrese contro la ‘ndrangheta, per raccogliere fondi per gli immigrati ospitati al momento in alcuni centri sociali, nel quartiere romano del Pigneto. Il lancio ufficiale è previsto per stasera nella sede di daSud, in via Gentile da Mogliano 170, con la performance di Christian Muela che presenta il suo nuovo album, dal titolo “L’albero”. Seguiranno, fino al 28 febbraio, molti altri eventi nei locali della zona, dal Fanfulla al Dal Verme. Alle iniziative di solidarietà hanno aderito anche alcuni esponenti della band dei Modena City Ramblers, che si esibiranno nella sede dell’associazione il 23 assieme ai Ned Ludd. Musiche africane, readings, raccolte fondi con varie serate fino all’evento conclusivo: un torneo di calcetto nel VI municipio. “Calci solidali, un gol per l’accoglienza, presso l’impianto Pro-Roma calcio.

La vasta realtà associativa del Pigneto si è mobilitata per dare un sostegno economico ad alcune centinaia di immigrati provenienti dagli scontri di Rosarno, che sono stati ospitati dai movimenti di lotta per la casa, come Action o presso il centro sociale ex Snia. “Una proposta culturale e di beneficenza che serve anche a tenere alta l’attenzione sul dopo Rosarno e sulla condizione di indigenza e mancanza di diritti che si trovano a vivere gli stagionali africani fuggiti o deportati dalla Piana di Gioia Tauro”, afferma Alessio Magro, giornalista calabrese e tra i fondatori dell’associazione daSud, che cura l’archivio online “Stopndrangheta”. L’associazione ha anche curato un dossier in fase di pubblicazione dal titolo “Arance Insanguinate”, con lo stesso nome di una campagna in favore dei diritti dei migranti africani che da oltre un mese ha portato sulle piazze la protesta per il permesso di soggiorno a tutti i lavoratori stagionali vittime dello sfruttamento. (rc)

Copyright Redattore Sociale


Mail

rightstories@yahoo.it
novembre: 2019
L M M G V S D
« Mar    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Pagine